Home Contatti   Liceo Scientifico Statale "Gobetti" - Bagno a Ripoli (Firenze)
 

IL Progetto Minotauro

  Laboratorio di Teatro e di Educazione alla Pace
 

Il progetto Minotauro Laboratorio di Teatro e di Educazione alla Pace

L'Associazione Culturale Venti Lucenti propone di realizzare presso il liceo scientifico "Piero Gobetti" di Firenze un laboratorio teatrale che si ponga come finalità ultima quella di diffondere una cultura di pace e di tolleranza e che sfrutti a tale scopo i linguaggi dell'arte. Questo stretto legame fra i diversi codici del fare arte sarà proprio il punto di forza di un percorso che avrà il suo momento saliente nel viaggio a Sarajevo dell'intera compagnia e nell'incontro del gruppo dei ragazzi fiorentini con un gruppo di coetanei che vivono in quella città

In quell'occasione, infatti, i due gruppi da un lato avranno modo di visitare il Centro d'arte contemporanea di Sarajevo sotto la guida del direttore di questa prestigiosa istituzione e dall'altro, dopo alcuni giorni di prove congiunte, metteranno in scena lo spettacolo “Minos nel labirinto". La visita del centro d'arte e lo spettacolo saranno quindi due facce della stessa medaglia: l'arte come strumento per parlare di pace e di tolleranza. In questa ottica, la scelta di far concludere il lavoro a Sarajevo (magari per iniziare un nuovo percorso educativo che si sviluppi negli anni futuri) assume un significato particolare e permette al laboratorio teatrale di trasformarsi a pieno titolo in un'iniziativa di altissimo valore educativo e formativo. In previsione dell'incontro, infatti, il gruppo avrà cura di documentarsi sulla storia di quel martoriato paese, ma anche sul progetto che ha portato alla creazione del Centro d'Arte contemporanea. La scelta del soggetto da rappresentare, infine, il Minotauro cioè, acquista tutta la sua portata simbolica ed evocativa alla luce del dramma che la Bosnia ha conosciuto nel corso della guerra che ha sconvolto la ex Jugoslavia: il labirinto, infatti, oltre a essere un luogo di reclusione (Sarajevo è stata assediata per mesi dalle truppe serbe) e dalia topografia incomprensibile, secondo molte tradizioni era anche il luogo simbolico di accesso al regno dei morti. Secondo una linea che ha contraddistinto la collaborazione tra l'Associazione Venti Lucenti e il liceo Gobetti,nel Triennio 2000-2003 abbiamo realizzato due spettacoli e una performance:

Giordano Bruno (Teatro Comunale, 2000)

Siddharta (Teatro Comunale, 2002)

Azione (Stazione Leopolda, 2003)
 

Il laboratorio dovrebbe avere i seguenti caratteri:

1 .  le tecniche teatrali saranno utilizzate allo scopo di diffondere una cultura di pace;

2.   il laboratorio sarà altresì finalizzato alla realizzazione di uno spettacolo da rappresentarsi entro il mese di aprile in uno spazio prestigioso della città

3 .  il laboratorio è aperto a tutti gli alunni del Liceo Gobetti;

4.  il laboratorio sarà asse portante dì altre attività volte alla creazione dì un tessuto multi culturale.

5.  il laboratorio, caratterizzato non tanto sull'acquisizione di tecniche quanto piuttosto da un lavoro sull'emotività, sul movimento e sullo stare bene in gruppo, è centrato sui grandi temi dell'attualità (discriminazione, guerra,, speranza, pace), analizzati alla luce dei grandi archetipi legati al mito del Minotauro e del labirinto;

6.  il laboratorio sarà aperto, secondo modalità da concordare, a ragazzi disabili per i quali sarà un'occasione di integrazione (a tale scopo sono già stati presi contatti informali con operatori del servizio socio-riabilitazione psichiatrica);

7.Lo spettacolo finale dovrebbe inoltre essere l'occasione per creare collaborazioni con enti, associazioni, istituzioni che possano contribuire sia ad innalzare il livello artistico dell'iniziativa (pensiamo ad una collaborazione con l'Istituto d'Arte) sia a rendere più efficace l'impatto dell'iniziativa sulla città (pensiamo a iniziative collaterali organizzate con il Dipartimento universitario che prepara gli Operatori di Pace o con la sezione UNESCO fiorentina)
 

Il laboratorio dovrebbe prevedere i seguenti passi:

Gennaio 2003 – Maggio 2003

Ottobre 2003 - Aprile 2004

inizio delle prove del gruppo di attori (una prova alla settimana di circa due ore e mezza);stesura di un primo testo da parte del regista dello spettacolo in collaborazione con gli alunni che partecipano ai laboratori teatrali;rappresentazione dello spettacolo presso uno spazio ritenuto idoneo.

Ottobre 2004

Visita a Sarajevo di una settimana che prevede:

   visita guidata alla città;

   visita guidata al Centro d'Arte contemporanea;

   prove dello spettacolo, aperte anche ai ragazzi della delegazione bosniaca che ne facciano richiesta;

    rappresentazione dello spettacolo nelle immediate vicinanze del Centro d'Arte.